mercoledì 10 febbraio 2010

Carnevale vecchio e pazzo


Carnevale vecchio e pazzo
(Gabriele D’Annunzio)

Carnevale vecchio e pazzo

s’è venduto il materasso

per comprare pane e vino

tarallucci e cotechino.

E mangiando a crepapelle

la montagna di frittelle

gli è cresciuto un gran pancione

che somiglia a un pallone.

Beve e beve e all’improvviso

gli diventa rosso il viso,

poi gli scoppia anche la pancia

mentre ancora mangia, mangia…

Così muore Carnevale

e gli fanno il funerale,

dalla polvere era nato

ed in polvere è tornato.

L'Immagine di testa è tratta da: http://coccinellachat.spaces.live.com/

5 commenti:

  1. Ma che bella che è questa filastrocca. Clementina

    RispondiElimina
  2. bellissima questa filastrocca....buon fine settimana

    RispondiElimina
  3. Che carina, era da tempo che non mi tornava in mente questa poesia :)

    RispondiElimina
  4. grazie per essere passata da me. mi farà piacere venire a trovarti... bacio

    RispondiElimina

Salve, mi farebbe piacere se lasciaste un segno del vostro passaggio.
Si accettano consigli e nuove proposte.

Questo blog non permette commenti anonimi.

Grazie.